Book now
en
logo-foot
il sogno di achille locandina
buon compleanno faber febbr-aprile 2024  (1)
buon-compleanno-faber-2024-250

NID

New Italian Dance Platform

 

Cagliari, 30 Agosto – 2 Settembre 2023

Auditorium del Conservatorio, Teatro Massimo, Sa Manifattura e Palazzo Doglio.

 

NID Platform è un progetto nato dalla condivisione d’intenti tra gli organismi della distribuzione della danza aderenti ad ADEP (Associazione Danza Esercizio e promozione) FEDERVIVO-AGIS e costituiti in RTO (Raggruppamento Temporaneo d’Operatori), la Direzione Generale Spettacolo del MiC, le Regioni di riferimento con lo scopo di promuovere e sostenere la migliore produzione coreutica italiana.

La piattaforma NID mette in contatto le compagnie italiane e gli operatori del settore italiani e internazionali, creando un dialogo tra produzione e distribuzione e dando visibilità alla qualità artistica della scena italiana, nel rispetto della pluralità di linguaggi e poetiche che essa esprime.

NID Platform seleziona attraverso una Call pubblica gli spettacoli più rappresentativi – sia tra le realtà già consolidate, sia tra le/i coreografe/i emergenti della scena italiana – inserendoli all’interno di un programma di spettacoli che si estende su un periodo di quattro giorni, con momenti di confronto e attività collaterali.

In questo modo, NID Platform si configura come un’esperienza in cui possono maturare collaborazioni professionali tra produzione e distribuzione nazionale e internazionale, un format operativo in grado di allargare e rinnovare l’attuale mercato italiano della danza e di diffondere la conoscenza della più rilevante produzione coreografica italiana tra gli operatori esteri.

SCOPRI LA NID 2023

 

Città di Cagliari

Cagliari è la città del Sole, capace di rendere orgogliosi i suoi abitanti ma anche di entusiasmare chi ci arriva per la prima volta. È capoluogo ma anche paese, è mare ma anche collina, è Sardegna che si apre al mondo.

Cagliari oggi è una città cosmopolita. È anche il risultato del suo passato, a seguito del susseguirsi di tante civiltà, da quella fenicio-punica a quella romana, e poi vandala, bizantina, pisana, aragonese e spagnola, piemontese. Lo è perché sempre più stranieri vengono a scoprirla e, spesso, se ne innamorano.

In una città di mare e arte come Cagliari, i teatri possono essere colpiti, ma mai distrutti, sconfitti. Tanti di essi sono stati riadattati, hanno assunto forme diverse, ma hanno continuato a dare la possibilità di ascoltare storie e vedere spettacoli.

Dal Teatro Civico, completato dal Cima nel 1836 e bombardato durante la Seconda Guerra Mondiale, al Teatro Massimo, nato a metà XX secolo per volere della famiglia cagliaritana dei Merello, dal Teatro Lirico, uno dei più avveniristici del Dopoguerra, all’Auditorium del Conservatorio, apprezzato anche per la sua architettura solenne, fino a Sa Manifattura, ex edificio industriale diventato oggi moderna sede di iniziative culturali, artistiche, scientifiche, imprenditoriali e ricreative.

Cagliari è viva ed esprime cultura.

SCOPRI I LUOGHIDELLA NID



top