Prenota Ora
it
c0af8be7-fecf-411d-a072-10d16e4e76f3

Into the Gestalt

Into the Gestalt, dentro la forma. Paulina Herrera Letelier procede sull’ossatura delle teorie della percezione per interrogarsi sul rapporto tra somiglianza, vicinanza, simmetria, chiusura, continuità e struttura. Lo fa creando oggetti delicatissimi, plasmati nell’argilla, che si guadagnano a fatica spazio sulla terza dimensione di questo mondo immanente, così vicini ad essere ancora puro pensiero irrobustito dal fuoco della creatività.

Le forme  sono idee che Paulina Herrera, architetto di formazione, artista per vocazione, artigiana per azione, persegue da tempo muovendosi con disinvoltura dal disegno-progetto, alla pittura, alla tessitura, alla scultura.

Non è quindi sbagliato ritrovare una precisa unità di pensiero nella sua ricerca che continua a produrre legami con la produzione pregressa e con le esperienze, in particolare, quelle delle residenze nazionali e internazionali che sono per lei momenti di connessione col territorio e con nuovi strumenti di indagine che di volta in volta esplora e piega alle sue esigenze narrative: è il caso delle serie fotografiche presenti in mostra realizzate nel 2018 al Progetto Borca (Borca di Cadore, Veneto), e al Daf Struttura (Torino), durante la fiera Artissima nel 2018.  A queste occasioni si aggiunge la residenza per la Fondazione MACC a Calasetta (Sulcis, Sardegna) realizzata insieme alla musicista-performer Francesca Romana Motzo, prima in ordine di tempo.


La mostra è visitabile fino al 24 maggio, ogni martedì, giovedì e venerdì dalle 19 alle 20.30. Preso Galleria Macca, Via Alberto Lamarmora 136

top
THotel utilizza i cookie per garantire una migliore esperienza sul sito. Se continui la navigazione, acconsenti a ricevere tutti i cookie presenti nel sito. Maggiori Informazioni