Maschere al T

Per festeggiare il Carnevale e ricordare il ricco patrimonio culturale legato a questo particolare periodo dell’anno,dal 14 febbraio al 14 marzo ospitiamo la mostra “Maschere al T”: dieci soggetti raffiguranti i personaggi che, da sempre, caratterizzano il Carnevale dei centri di Cagliari, Fonni, Gavoi, Mamoiada, Olzai, Orani, Oristano, Orotelli, Ottana e Samugheo.
Una rappresentazione che corre attraverso un percorso che interessa una buona parte delle località sarde dove, ancora, sono vive e ben conservate le più antiche tradizioni del Carnevale che in Sardegna, come è noto, assume un significato diverso dai cosiddetti carnevali “diversivi” delle altre regioni italiane. Quello sardo, infatti, in buona parte tragico e luttuoso, è legato ai riti arcaici della campagna e del raccolto e, quindi, al ciclo naturale delle diverse stagioni e colture.
Tutti i nostri ospiti avranno la possibilità di ammirare i Mamuthones di Mamoiada, sos Boes e Merdules di Ottana, oppure Sos Maimones di Olzai, ma verranno certamente stregati dai ritmi dei Tumbarinos di Gavoi o dalla foggia spagnola dei Cavalieri della Sartiglia di Oristano. Ogni maschera, inoltre,ha una propria didascalia che ne descrive la storia e il significato.