Mostra VAMP all'Exmà

15 artisti protagonisti della collettiva fotografica in mostra all'Exmà: Mad Tea Party, Franco Casu, Ilaria Corda, Stefano Grassi, Andrea Lecca, Giacomo Macis, Katia Marotto, Stefano Mattana, Silvia Saba, Fiorella Sanna E Marjani Aresti, Max Solinas, Valeria Spiga, Silvia Taddei, Marcello Treglia e Daniela Zedda. Ognuno con il suo background che spazia dal giornalismo al reportage.

Negli scatti è raccontato il senso di profonda solitudine dell'uomo di oggi, la sua vita invasa dai social network che non ha fatto altro che moltiplicare le vie per farlo sentire isolato.

curatore della mostra è Giacomo Pisano. Da sempre i fotografi hanno tentato di intrappolare l’essenza delle persone nel ritratto, dapprima immortalando uno status sociale, poi virando sul familiare e infine entrando nella sfera del personale. Guardare ritratti degli anni ’60, ’70, ’80 può sembrare nostalgico per alcuni ma per altri è un modo di confrontare tipologie, tecniche, ambizioni. Un gioco quasi antropologico che narra chi siamo stati, i luoghi che abbiamo visitato, magari cosa abbiamo sognato per noi stessi.

VAMP è l’acronimo di la Vera Arte Muove le Persone, ma anche diminutivo di vampiro, figura ambigua usata come metafora del mondo dell’arte assetato di creatività e stimoli sempre nuovi. Fotografia, street art, grafica, pittura, installazioni sono i linguaggi artistici con cui Vamp racconta in 7 percorsi differenti il modo originale di fare arte di alcuni tra i più innovativi, giovani e capaci artisti sardi. Si tratta di due personali, una di apertura e l’altra di chiusura alla rassegna, tre bipersonali e due collettive.

La rassegna proseguirà con il sesto ciclo espositivo dal 7 al 30 giugno con la collettiva di bacinelle d’artista PIOVE A CATINELLE. Dal 5 al 28 luglio la rassegna continuerà con il settimo e ultimo appuntamento espositivo con le opere grafiche di Francesco Liori.