Circuito Audi MedCup 2011.

Per il 2011 il programma dell’Audi MedCup prevede cinque regate da disputare nel corso di cinque mesi in quattro diverse nazioni: quattro nel Mediterraneo e una nell’Atlantico.
Una delle innovazioni più interessanti portate dal Circuito Audi MedCup 2011, è rappresentata dall’introduzione della Classe Soto 40, un nuovo 40 piedi one-design in rapida espansione.
Tutte le barche durante le regate avranno un ospite a bordo, garantendo al fortunato VIP una visione privilegiata della gara, unica nel mondo dello sport.
La regata sarà trasmessa dal vivo dall’Audi MedCup TV su www.medcup.org, con il supporto del commento tecnico e dell’animazione in 3D di Virtual Eye, aggiornato con nuovi strumenti.
Per ogni tappa, il Villaggio Pubblico delle Regate dell’Audi MedCup sarà attrezzato in maniera originale per offrire ai visitatori esperienza, informazioni e interazione con il mondo delle regate.
L’accesso è libero – e questo permette di vedere da vicino barche e team (che saranno disponibili dal sabato precedente l’inizio delle regate). Inoltre, a disposizione del pubblico, ci saranno schermo gigante per seguire le regate e tutta una serie di giochi e di attività per la famiglia.
Per il 2011 l‘Audi MedCup ha scelto alcune località già conosciute nel mondo della vela: Cascais, Lisbona (Portogallo), Marsiglia (Francia), Cagliari (Italia), Cartagena (Spagna) e Barcellona (Spagna).
Il campo di regata di Cagliari è fra i più belli del continente, non solo per i suoi venti che ogni anno, dalla prima visita del 2008, consentono di dare il via a regate emozionanti e combattute, ma anche grazie alle acque piatte caratteristiche di questa baia aperta a forma di U. E quando soffia il maestrale lungo la valle da nord, rafforzandosi lungo la laguna e la pianura, in acqua sono garantiti i fuochi artificiali, mentre in estate solitamente soffia una la brezza dal mare che varia dai 12 ai 14 nodi.
E da quando il Circuito Audi MedCup ha “scoperto” le acque del Golfo degli Angeli, negli ultimi anni, a Cagliari, le competizioni nazionali, europee e mondiali si sono moltiplicate.