Mostra fotografica di Giovanni Maria Campus.

Dal 24 febbraio al 20 marzo 2011, visitabile tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 23 con ingresso libero.
Alcune storie restano soltanto in noi, e solo la parola, la penna o il pennello le può comunicare. Altre sono impresse su una pellicola o in una matrice di pixel e, in qualche modo, non sono più soltanto nostre, sono di tutti.
Giovanni Maria Campus
Le immagini prendono vita e la luce regala loro esistenza autonoma. Negli spazi comuni del T Hotel l’esposizione di oltre centosessanta scatti dell’Architetto e Assessore all’Urbanistica del Comune di Cagliari Giovanni Maria Campus.
La sezione T Art in collaborazione con l’Architetto G.M. Campus, presentano un’inedita ed esclusiva esposizione fotografica dedicata agli amanti dell’espressione visiva. La mostra risponde ad un abstract dove storie di immagini, giochi di luce e ombre, sinergie tra linee e curve, carezze di colori e sfumature s’incontrano, senza sistematicità, sfuggendo ai luoghi comuni e alle cartoline. Come un esploratore, nei cinque continenti, l’autore cattura particolari di metropoli, luoghi lontani e momenti di quotidianità.
La chiave di lettura non ha copione: il raccontare senza regole dona e sottrae l’oggettività dell’immagine a seconda delle sensazioni. Dall’Europa alla splendida Giordania, dal magico Giappone ai colori di Bali e del Vietnam.
Ad arricchire la galleria di istantanee, le macchine fotografiche della collezione privata dell’architetto che dagli anni ’60 sono state le protagoniste della storia della nostra fotografia: l’Agfa a Cassetta (6×9), la Ducati (18×24), la 35mm Rectaflex, la 6×6 Hasselblad, e diverse digitali.
In quest’occasione di fine inverno, il suggestivo albergo cagliaritano sposa la creatività e la sensibilità artistica proponendosi, ancora una volta, come piacevole cornice espositiva di un lavoro che suggerisce riflessioni e sensazioni.
L’ingresso è libero, vi aspettiamo numerosi!